CONDIVIDI

Mondiale completamente da dimenticare per Usain Bolt, che ha chiuso l'ultimo atto della sua vita di atleta infortunandosi nella finale della staffetta 4×100.

Il campionissimo giamaicano, solo bronzo nei 100 metri, è crollato al suolo nel tratto finale della staffetta, subito dopo aver ricevuto il testimone.

La gara è stata vinta dalla Gran Bretagna padrona di casa (Ujah, Gemili, Talbot, Mitchell-Blake), davanti agli Stati Uniti (Rodgers, Gatlin, Bacon, Coleman) e al sorprendente Giappone (Tada, Iizuka, Kiryu, Fujimitsu).

Epilogo amarissimo per Bolt e i suoi compagni, apparsi molto scossi al termine della corsa, che non hanno concluso. Bolt si è poi rialzato a piedi scalzi e zoppicando ha superato la linea d’arrivo tra gli applausi: la sua carriera leggendaria si è chiusa nel peggiore dei modi.

Diventa fan di Tiscali su Facebook

Articolo Originale

Rispondi