CONDIVIDI

Trump a Maduro: "Riporta la democrazia o possibile azione militare"

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro prova a tendergli la mano, invitandolo a un incontro faccia a faccia durante l'Assemblea Generale dell'Onu che si terra' a New York a settembre, ma Donald Trump non la coglie e anzi avverte che contro il Venezuela "l'opzione militare non e' esclusa". Il presidente americano, parlando dal suo club privato di golf in New Jersey, dove sta trascorrendo le vacanze, ha spiegato che per contrastare il governo autocratico di Maduro sul tavolo ci sono diverse opzioni.

Trump rifiuta la telefonata con Maduro

"Abbiamo truppe dispiegate in ogni parte del mondo, anche in zone molto, molto lontane. Il Venezuela non e' cosi' distante e le persone stanno soffrendo e morendo". Dopo le ultime sanzioni, Trump a sorpresa alza il tiro, fino a ipotizzare un intervento per rispondere alla crisi politica venezuelana se la situazione dovesse degenerare. Incalzato dai giornalisti, non ha pero' voluto specificare se a guidare l'azione militare potrebbero essere proprio le truppe americane. Le autorita' venezuelane da tempo accusano gli Stati Uniti di star pianificando una invasione nel Paese. In quattro mesi di disordini, piu' di 120 persone sono state uccise e migliaia arrestate. Per il momento, il governo di Caracas non ha rilasciato alcun comunicato per rispondere alle parole del presidente Trump.

Articolo Originale

Rispondi