CONDIVIDI

(ANSA) – ROMA, 12 AGO – Tre anni di lotta contro la malattia, di attesa del nuovo farmaco sperimentale, ma anche di vita quotidiana, tra il lavoro di giornalista, le visite di familiari e amici, le feste, le terapie, la solitudine, i momenti di sconforto, gli amati gatti, l'insostituibile collaboratore Edison. Tutto questo racconta 'La cena di Toni', il nuovo documentario di Elisabetta Pandimiglio – in anteprima il 12 agosto a MoliseCinema – dedicato alla storia di Toni De Marchi, firma dell'Unità, al quale nel 2004 è stata diagnosticata la sclerosi multipla.
Quel giorno tutto cambia per Toni: "Ha solo 53 anni – spiega Pandimiglio nelle note di regia – e un passato di soddisfazioni, rapporti umani, conoscenza, scelte fatte con determinazione e libertà. Difficile rallentare in corsa un viaggio che sembrava procedere senza ostacoli e, ancora più difficile, non lasciarsi vincere dal disagio accumulato in settimane, mesi, anni, ormai tanti, dalla scoperta della malattia che progredisce inesorabile".

Articolo Originale

Rispondi