CONDIVIDI

“Un giorno Fabio Perini mi parla di questo scafo già impostato ordinato e disdettato da un russo… Io ne parlo con i miei figli e alla fine decido di acquistarlo”. Così raccontava qualche anno fa Ennio Doris, il fondatore del gruppo Mediolanum. Ora Seven è stato varato.

I motivi della scelta

Il nuovo yacht Perini Navi, di 60 metri, arriva dopo “Principessa Vaivia”, il 42 metri sempre Perini che Doris aveva acquistato da Silvio Berlusconi. “Non l’avrei cambiata”, spiegava. “E poi, entrando nel merito: “Io sono molto legato alla famiglia. Le nostre case sono studiate in modo che vi si possa stare tutti insieme, mentre questa barca no. Posso navigare con mia figlia o con mio figlio, perché tutti non ci stiamo contemporaneamente. Ecco, con la nuova barca potremo stare tutti insieme…”.

Non solo. “Mi ha anche sollecitato all’acquisto il fatto che il cantiere è italiano, l’architetto che l’ha disegnata è italiano, l’equipaggio è italiano, l’armatore è italiano e la bandiera è il tricolore… Un russo si è ritirato, che andiamo a cercare un americano? No, visto che c’è l’opportunità deve restare in Italia. Questo è un gioiello del made in Italy. Fabio Perini fa le più belle barche del mondo, sono un orgoglio nazionale e lui è un creatore straordinario. E lo è anche l’architetto Dante Benini, un altro orgoglio nazionale. Ha fatto case, grattacieli, ponti come quello di Alessandria, con un’arcata unica di 200 metri…”.

Leggi l’intervista completa di Ennio Doris e la nautica

Il nuovo yacht

E’ un ketch in alluminio di 60 metri ed è la sessantaduesima unità della flotta e il terzo esemplare, dopo Seahawk e Perseus 3, della serie 60 metri firmata da Perini Navi, il cantiere viareggino (con scali alla Spezia) conosciuto in tutto il mondo per i suoi velieri hi-tech.

Il varo a Viareggio

Il Seven nasce dalla collaborazione tra Perini e lo yacht designer neozelandese Ron Holland. Gli interni sono stati disegnati da Dante O. Benini & Partners, architetti italiani noti al pubblico internazionale per i loro progetti all’avanguardia. “Progettato per una navigazione facile e veloce, lo yacht è caratterizzato da numerose innovazioni tecniche a beneficio delle performance, della facilità di navigazione, dello spazio e del comfort a bordo” si legge nella presentazione del cantiere.

“Questo è il primo varo dall’accordo di partnership che ha segnato l’ingresso della famiglia Tabacchi in Perini Navi e testimonia come l’azienda stia continuando a operare con l’obiettivo di conservare intatti i suoi valori e, allo stesso tempo, con la ferma volontà di rendere ancora più forte il suo brand, eccellenza del Made in Italy nel mondo” dice l’ad di Perini, Lamberto Tacoli.

Un’altra immagine del varo

Seven sarà presentato in anteprima mondiale al Monaco Yacht Show, in programma dal 27 al 30 settembre 2017.

Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.Articolo Originale

Rispondi