CONDIVIDI

Se a Pinzolo Di Francesco si lamentava della palestra mobile posizionata accanto al campo, ad Ann Arbor, piccola cittadina degli Stati Uniti che conta 132 mila abitanti di cui il 32% universitari, le strutture sono dell’ultima generazione. Il complesso dell’University of Michigan di Ypsilanti ha uno stadio, l’arena, decine di campi sportivi, palestre e impianti per riabilitazione e fisioterapia, ospiterà la Roma fino a mercoledì, giorno in cui Di Francesco esordirà nell’International Champions Cup affrontando il PSG (ore 20 locali, 2 italiane). Poi il trasferimento a Boston dove la squadra resterà fino al 30 luglio (giorno della partita contro la Juventus). Ed è proprio a Boston che è previsto l’arrivo di Monchi e del dg Baldissoni, con il presidente Pallotta già rientrato negli Stati Uniti in attesa dell’arrivo dei giallorossi.

GLI ALLENAMENTI
Eusebio in America sta osservando una tabella di marcia simile a quella utilizzata in Val Rendena: tanta atletica alternata alla tattica, per definire i movimenti di difesa, centrocampo ed attacco. Questa mattina l’allenatore si è concentrato sui reparti offensivi chiedendo ai giocatori di non fare i cross dalla trequarti, ha detto a Iturbe di non aspettare la palla da fermo e ha definito la distanza tra la linea d’attacco e di centrocampo. Il tutto è stato ripreso da un elicottero della Fox che ha sorvolato i terreni di gioco per circa 20 minuti. Gli esercizi difensivi, invece, sono la fotocopia di quelli svolti a Pinzolo con un’attenzione particolare agli esterni bassi che hanno il compito di sganciarsi dalla linea di difesa solo quando l’avversario tenta l’affondo e a quel punto i centrali devono scalare. Durante la seduta Sadiq si è fermato per un contusione alla caviglia sinistra, Florenzi, che domenica ha accusato un piccolo fastidio al ginocchio destro, ieri ha svolto una seduta di fisioterapia e qualche esercizio in campo, mentre El Shaarawy non ha partecipato all’allenamento per un problema di lombalgia. Tra l’allenamento mattutino e quello pomeridiano si è svolto un incontro tra Strootman, Gonalons, Gandini e la Michigan Wolverines, squadra di football americano che è stata ospite a Trigoria la Primavera scorsa.

FIDUCIA FAZIO
Ha vissuto una stagione caratterizzata da alti e bassi e non è ancora escluso che possa avere lo stesso destino di Ruediger ceduto al Chelsea pochi giorni fa: «Lui è un giocatore molto importante, ma chi entrerà al suo posto lo sarà ugualmente – ha detto Federico Fazio dopo l’allenamento -. Per adesso è arrivato Moreno e ci ho giocato contro quando era all’Espanyol. È un buon calciatore, ha fatto una bella carriera. Giocare a quattro o a tre per me è uguale, l’obiettivo del prossimo anno è sempre lo stesso e per poco la scorsa stagione non siamo arrivati vicino allo Scudetto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo Originale

Rispondi