CONDIVIDI

Beppe Grillo non lascia il M5s. Dopo il panico scatenato ieri dall'articolo di Giampiero Timossi per Il Giornale, il capo politico del Movimento Cinque Stelle affida al blog la smentita: "L'articolo apparso ieri su Il Giornale a firma di Giampiero Timossi è totalmente falso, un fake come altri dello stesso giornalista […] Lo stile è sempre lo stesso: notizie inventate e virgolettati falsi spacciati come retroscena senza nessuna verifica. Per questa gente gli asini volano". E aggiunge: "Quello con il MoVimento 5 Stelle per me è un rapporto siamese, inscindibile, indissolubile. Come ogni membro della nostra comunità mi impegnerò finchè avrò forza per il nostro Paese e per il MoVimento 5 Stelle e invito ognuno di voi a fare altrettanto. Da qui alle politiche nessuno può permettersi passi indietro. Avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza, tutto il nostro entusiasmo e tutta la nostra forza".

A parte il fatto che le voci sul prossimo abbandono di Grillo girano da mesi e si fanno sempre più insistenti, ma ammesso e non concesso che sia un "fake", la violenza verbale scatenatasi in rete contro l'autore dell'articolo e chiunque lo avesse ripreso e citato ha dimostrato, oltre all'aggressività dei tifosi grillini già tristemente nota, anche l'influenza che ha ancora l'ex comico sul suo elettorato e sulla base di attivisti e simpatizzanti. Non esattamente una buona notizia per Davide Casaleggio, che – evidentemente – non conquista popolarità all'interno del M5s continuando a non convincere. Senza Grillo, a differenza di quanto si sarebbe potuto pensare negli ultimi tempi, è chiaro che il Movimento non sopravviverebbe a se stesso e imploderebbe a breve distanza di tempo. Un elemento da tenere in considerazione per i futuri equilibri politici di questo Paese.

Articolo Originale

Rispondi