CONDIVIDI

(ANSA) – ROMA, 17 LUG – Sia l'Italia che la Russia non credono ai loro occhi. Dopo la vittoria di sette mesi fa al torneo di Manaus e il doppio successo nelle qualificazioni europee del 2013, nessuno in casa azzurra si aspettava una falsa partenza e un inizio tutto in salita in questo Campionato Europeo. Ma probabilmente neppure la formazione russa immaginava di battere l'Italia 2-1. In svantaggio dopo 9 minuti di gioco, la squadra di Cabrini subisce il raddoppio al 26', sciupa un paio di occasioni e diventa protagonista di un finale pirotecnico e sfortunato. Al 43' della ripresa la punta del piede destro di Ilaria Mauro accorcia le distanze deviando in rete un lancio lungo di Girelli, poi è Bartoli pericolosissima nei cinque minuti di recupero: prima si vede annullare il tap-in vincente per fuorigioco e successivamente solo la bravura di Shcherbak e il salvataggio di Ziyastinova sulla linea negano all'azzurra la gioia del gol e il pareggio all'Italia. Venerdì si torna in campo contro la Germania

Articolo Originale

Rispondi