CONDIVIDI

L'EA7 conclude la propria campagna acquisti con il prodotto di Baylor, dopo aver ufficializzato Theodore. In uscita, tanti gli ormai ex biancorossi accasatisi altrove.

Ultimo tassello ufficialmente inserito e roster completato: la nuova Olimpia Milano di Simone Pianigiani ha concluso la propria finestra di mercato, almeno in entrata, con l'arrivo del tanto ricercato 4/5 in grado di sostituire il partente Jamel McLean. Sarà infatti Cory Jefferson a prendere il posto dell'ex Alba Berlino: l'ala/centro di 206 cm, classe 1990, avrà dunque l'occasione di vivere la prima esperienza in Europa nella propria carriera, regalando tanto atletismo e fisicità ad un'EA7 alla ricerca del riscatto dopo la recente, deludente annata.

Olimpia Milano, l'ultima "doppietta" sul mercato

Olimpia, è il giorno di Jordan #Theodore https://t.co/AWLqGIb4Al[1][2]

Today is Jordan Theodore’s day in Milan https://t.co/oyc6hDdor7 pic.twitter.com/IjWpgszUBJ[3][4]

— Olimpia Milano (@OlimpiaEA7Mi) July 15, 2017[5]

Dopo il signing day dello scorso lunedì, con ben 5 colpi già chiusi ed annunciati a poche ore di distanza l'uno dall'altro, la società biancorossa ha chiuso la propria lunga catena di comunicati ufficiali con l'ultima doppietta sul mercato sganciata nel weekend: e se ieri è stato il giorno di Jordan Theodore, nuovo playmaker arrivato a Milano[6] post esperienza al Banvit Bandirma, ecco oggi il momento di Cory Jefferson.

La Pallacanestro Olimpia EA7 Emporio Armani Milano comunica di aver raggiunto un accordo con il playmaker Jordan Theodore, 1.83 di statura, proveniente dal Banvit Bandirma.

Theodore e Jefferson andranno così ad aggiungendosi al gruppo di americani in maglia Olimpia composto da Andrew Goudelock, Patric Young, Jordan Theodore e Kaleb Tarczewski, con gli ultimi due rispettivamente dotati di passaporto macedone e (presto) polacco.

La Pallacanestro Olimpia EA7 Emporio Armani Milano comunica di aver raggiunto un accordo con l’ala forte Cory Jefferson, 2.06 di statura.

Jefferson: atletismo e fisicità per la nuova Olimpia

Olimpia, arriva Cory #Jefferson https://t.co/vIFR63GvF6[7][8]

Here comes Cory Jefferson https://t.co/vDWxXC9tPl pic.twitter.com/J0zb1BnIXX[9][10]

— Olimpia Milano (@OlimpiaEA7Mi) July 16, 2017[11]

Prodotto di Baylor University, passato successivamente e brevemente in NBA tra Brooklyn, Phoenix e Cleveland (solamente in preseason) dopo essere stato scelto al draft del 2014 da San Antonio, Jefferson è riuscito a guadagnare spazio e minuti in D-League con gli Austin Spurs, prima di terminare la scorsa stagione nelle Filippine con gli Alaska Aces. Cifre da 29.5 punti e 14 rimbalzi di media che hanno portato l'Olimpia a scommettere su un profilo certamente interessante, capace di poter garantire più soluzioni all'attacco biancorosso: schierabile anche da centro e con una buona mano dalla lunga distanza (46.6% da 3 punti nell'ultima annata), Jefferson rappresenterà dunque quel tipo di giocatore capace di riunire tutte le caratteristiche utili a rivestire il ruolo di "4" titolare dell'EA7, figurando come mix ideale per garantire pericolosità dall'arco e fisicità all'interno del pitturato. Da non sottovalutare anche le qualità atletiche di un giocatore che ha ben abituato i propri tifosi, anche ai tempi universitari, ad una particolare abilità tra stoppate e rimbalzi: tempismo e tagliafuori perfetti che lo ha portato a diventare il quarto stoppatore di sempre dei Bears, nonchè nono rimbalzista di tutti i tempi tra i talenti cresciuti a Baylor.

C'è chi arriva…e chi va

La storia Instagram a tinte bianconere di Aradori: più che un indizio sul futuro di Gentile?

Chiuso il roster con Theodore e Jefferson, l'Olimpia Milano[12] lavorerà ora in uscita per risolvere la situazione relativa ad Alessandro Gentile. Ancora sotto contratto per una stagione con la società biancorossa, l'ex capitano dell'EA7 è ormai destinato a risolvere il proprio contratto per cercare una nuova sistemazione: destinazione che, stando anche ad un ultimo indizio fornito dal neo virtussino Pietro Aradori su Instagram, potrebbe vedere Gentile raggiungere il fratello Stefano a Bologna in maglia V-nere.

Con Raduljica (risoluzione e firma al Jiangsu Dragons in Cina), Simon (contratto da 1+1 all'Anadolu Efes), McLean (biennale all'Olympiacos) ed Hickman (biennale al Bamberg) già ufficialmente salutati, i prossimi ex Olimpia ad accasarsi altrove saranno Milan Macvan e Rakim Sanders: per il lungo serbo vicino l'approdo al Bayern Monaco di coach Sasa Obradovic, mentre l'ex Sassari dovrebbe firmare un contratto annuale con il Barcellona. Da definire anche il futuro di Dragic e Kalnietis, con la probabile permanenza di un solo elemento tra i due sotto contratto: per una nuova Olimpia Milano ormai formatasi e pronta a ripartire per la prossima stagione, anche insieme a Theodore e Jefferson.

References

  1. ^ #Theodore (twitter.com)
  2. ^ https://t.co/AWLqGIb4Al (t.co)
  3. ^ https://t.co/oyc6hDdor7 (t.co)
  4. ^ pic.twitter.com/IjWpgszUBJ (t.co)
  5. ^ July 15, 2017 (twitter.com)
  6. ^ playmaker arrivato a Milano (www.foxsports.it)
  7. ^ #Jefferson (twitter.com)
  8. ^ https://t.co/vIFR63GvF6 (t.co)
  9. ^ https://t.co/vDWxXC9tPl (t.co)
  10. ^ pic.twitter.com/J0zb1BnIXX (t.co)
  11. ^ July 16, 2017 (twitter.com)
  12. ^ Olimpia Milano, altro acquisto da MVP: arriva Theodore in regia (www.foxsports.it)

Articolo Originale

Rispondi