CONDIVIDI

ESTERI

Parigi, auto con bombole di gas contro la polizia Morto l'assalitore, aveva un Kalashnikov

(AFP PHOTO)

Pubblicato il: 19/06/2017 16:31

Paura sugli Champs-Elysées a Parigi. Un veicolo si è lanciato contro un camioncino della gendarmeria.

MORTO L'AGGRESSORE – L'uomo alla guida, estratto dall'auto in fiamme dai pompieri, "è morto". Lo ha riferito alla stampa il ministro dell'Interno francese Gérard Collomb. "Ancora una volta le forze di sicurezza sono state colpite da questo tentativo di attentato sugli Champs-Elysée", ha dichiarato.

FICHE S – L'uomo che ha lanciato la sua auto contro il furgone era noto ai servizi di sicurezza che lo avevano schedato con la 'fiche S', quella riservata ai ricercati che rappresentano una potenziale minaccia per la sicurezza. L'individuo era in possesso di armi – tra cui un Kalashnikov – proiettili e una o due bombole di gas.

AUTO IN FIAMME – Secondo fonti citate da 'BFMTV' – che parla del ritrovamento di una carta d'identità all'interno dell'auto – l'uomo era originario di Gennevilliers, nel Hauts-de-Seine. Sempre secondo 'BFMTV', avrebbe dato fuoco alla sua auto prima di andare a urtare contro il furgoncino dei gendarmi.

LA RICOSTRUZIONE – 'Le Parisien' parla invece di un uomo di 31 anni nato a Argenteuil, in Val-d'Oise. Secondo alcune ricostruzioni, il sospetto ha superato il furgone sulla destra prima di lanciarsi contro l'altro veicolo.

METRO CHIUSA – La stazione della metropolitana Champs-Elysées-Clémenceau è stata chiusa per motivi di sicurezza. La sezione antiterrorismo della procura di Parigi ha aperto un'inchiesta.

Rispondi