CONDIVIDI

(ANSA) – ROMA, 19 GIU – "L'adolescenza – ha detto il Papa aprendo il convegno della diocesi di Roma – non è una patologia e non possiamo affrontarla come se lo fosse. Un figlio che vive la sua adolescenza (per quanto possa essere difficile per i genitori) è un figlio con futuro e speranza. Mi preoccupa tante volte la tendenza attuale a 'medicalizzare' precocemente i nostri ragazzi. Sembra che tutto si risolva medicalizzando, o controllando tutto con lo slogan 'sfruttare al massimo il tempo', e così risulta che l'agenda dei ragazzi è peggio di quella di un alto dirigente".

Articolo Originale

Rispondi