CONDIVIDI

(ANSA) – MILANO, 19 GIU – Si sono fatti trecento chilometri da Varsavia a Cracovia per contestare Gianluigi Donnarumma in occasione della sua prima partita dopo il 'gran rifiuto' al rinnovo con il Milan. Sono i tifosi del Milan Club Polonia che ieri sera, durante il debutto dell'Under 21 all'Europeo, hanno esposto uno striscione con la scritta "Dollarumma" e lanciato contro il portiere azzurro dei soldi finti, "così come è finto il suo amore per il Milan".
Fra di loro anche Roman Sidorowicz, che ha raccontato la protesta del gruppo di tifosi polacchi intervenendo su Radio Sportiva. "Per aspettare un'altra partita del Milan ci vogliono mesi, e poi non si sa se Donnarumma giocherà un'altra partita col Milan – ha raccontato -. Siamo partiti da Varsavia con altri ragazzi e membri del consiglio direttivo del club per questa protesta. Ci siamo sentiti offesi. Aveva baciato la maglia, aveva detto che il Milan era la sua squadra del cuore, poi però non ha rinnovato: per tutti i milanisti questa è una grande offesa".

Articolo Originale

Rispondi