CONDIVIDI

Movimenti sospetti tra Genova e Oltre Tevere che cominciano a turbare il sonno dei cattolici in politica e cioè gli ex Dc facenti parte un po’ del Pd in quota ex Margherita e un po’ popolari vari e assortiti e cioè zona Casini.

Che accade dunque?

Beppe Grillo rilascia una inusitata e in aspettata intervista ad Avvenire, il quotidiano dei vescovi cattolici e cioè la Cei, giornale di cui fu anche collaboratore negli anni ’90 (eh sì, Grillo non smette mai di sorprendere).

Contemporaneamente o quasi si materializza Di Maio e donna al suo fianco alla Messa di Pasqua a San Pietro e la Raggi ha addirittura un tête-à-tête con il Papa Francesco dopo la Via Crucis di venerdì prima della Resurrezione.

Insomma se non è una nuova ondata di amorosi sensi poco ci manca e questo desta abbastanza scalpore visto che i Grillini sembravano avere rotto con Santa Madre Chiesa dopo la catastrofica gestione del Giubileo da parte di Virginia che non poche frizioni aveva provocato con il Vaticano.

Ma forse anche la politica internazionale è pronube del riavvicinamento; infatti la bombardata di missili sulla Siria e i muscoli mostrati da Trump con la Corea del Nord non sono piaciuti né ai Grillo né al Papa Francesco che non nutre, come noto, particolare simpatia per il tycoon Usa.

La ciliegina sulla torta -come detto- è arrivata con l’intervista del genovese sul giornale di Marco Tarquini che non pago è stato a sua volta intervistato da Cesare Zapperi sul Corriere della Sera di oggi. Il tema dirimente e fondamentale è “la sacralità della Domenica per il buon cristiano” un tema importante per carità ma non di primissimo piano data l’attuale polveriera mondiale. Tarquinio è poi autorizzato a dire dei rapporti con i Cinque Stelle che “Nei tre quarti dei casi” sui temi sociali “abbiamo la stessa sensibilità”.

Peccato -aggiungo io- che su temi importantissimi per i cattolici le cose non siano esattamente così ad esempio l’eutanasia, il razzismo più o meno velato mostrato sui migranti e in politica estera con l’innamoramento per Putin.

Comunque tempo per capire ce ne è. Forse è nato in questa settimana il “Movimento Cinque Croci”

Occorre capire se i tre eventi sono casuali (e non credo proprio) o concertati e in questo caso da chi e se l’imprimatur arriva da molto in alto magari da un “Paese alla fine del mondo”…

Articolo Originale

Rispondi