CONDIVIDI

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) e Alba Leasing S.p.A. hanno firmato un accordo top-up per fornire 120 milioni di euro alle imprese innovative in Italia. La somma si aggiunge agli 80 milioni di euro interamente erogati secondo gli accordi che le due istituzioni hanno firmato lo scorso anno. L’accordo è stato firmato nell’ambito dell’iniziativa InnovFin della Commissione Europea, sostenuta dal sempre più popolare programma di ricerca e innovazione dell’UE Horizon 2020. Queste operazioni beneficiano anche del sostegno del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), cuore del Piano di investimenti per l'Europa.

ALTRE 200 AZIENDE INNOVATIVE NEL NORD-ITALIA

In meno di un anno, Alba ha sostenuto con successo più di 140 PMI e small mid-cap innovative in Italia. Per soddisfare la crescente domanda di finanziamenti da parte di imprese innovative, Alba Leasing avrà bisogno di un’ulteriore garanzia da parte del FEI. Il top-up di 120 milioni di euro si rivolgerà a circa 200 aziende del nord Italia nel corso dei prossimi due anni. Il Vice-Presidente della Commissione Europea, Jyrki Katainen, responsabile per Lavoro, Crescita, Investimenti e Competitività, ha dichiarato: “Il Piano di Investimenti sostiene le piccole imprese in tutta Europa nell'accesso al credito che è loro necessario al fine di crescere, innovare e creare posti di lavoro. Mi rallegro che altre 200 aziende italiane beneficeranno dell'accordo di oggi.”

UNA STORIA DI SUCCESSO

Intervenendo alla firma dell’accordo in Alba Leasing, il CEO del FEI, Pier Luigi Gilibert, ha commentato: “Alba Leasing ha dimostrato una notevole performance nel finanziamento di 100 aziende in meno di un anno. Sono quindi lieto di firmare un accordo top-up per sostenere il finanziamento di altre 200 imprese. Il FEI è orgoglioso di essere parte di questa storia di successo con Alba Leasing, che continuerà a produrre benefici per le PMI e le small mid-cap.”

RICERCA, SVILUPPO E INNOVAZIONE TECNOLOGICA

Commentando l’operazione, il CEO di Alba Leasing, Massimo Mazzega, ha dichiarato: "L’accordo siglato con il FEI e la Commissione Europea rappresenta un impegno importante, già sostenuto lo scorso anno. Le PMI e le small mid-cap sono uno straordinario motore per l’economia del nostro Paese: grazie alla copertura di garanzia offerta dal FEI per il 50% dell’importo finanziato, saranno fortemente incoraggiate a indirizzare i loro investimenti verso ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica.”

Il Piano Junker prevede di mobilitare oltre 31 miliardi di euro di investimenti in Italia e 183,5 miliardi di euro in tutta Europa.

Articolo Originale

Rispondi