CONDIVIDI

Capisco, gentile Cavaliere, che in tutta la sua vita piena di successi Lei si sia fidato, a volte a malapena, solo di se stesso. È facile immaginare quindi come l'idea di dare spazio a qualcun altro che non sia la sua immagine riflessa le provochi ansia.

LA CORTE DI STRASBURGO E LA SUA PATENTE DA POLITICO

Forse ripone troppe speranze nella prossima decisione della Corte di Strasburgo per riavere la patente da politico, ma creda , non sarebbe davvero sufficiente a garantirLe un rientro con gli onori e i risultati che Lei si aspetta.

Il tempo fa fuori anche i migliori e non penso proprio che , in esclusiva, faccia sconti solo a Lei.
Peccato, proprio perché la fase storica in cui ci troviamo presenta opportunità insperate di vittoria alle prossime elezioni del 2018 per un centro destra moderato.

BUONE POSSIBILITÀ PER IL CENTRODESTRA

Le forze in campo sono abbastanza chiare.
Il fiorentino Matteo Renzi sembra non riuscire più a riposizionare il suo brand sulla strada vincente. Gli italiani paiono non avergli perdonato le tante promesse mancate e quella saccente antipatia di cui, soprattutto negli ultimi tempi, si è avvolto.
Il suo grande pregio però è stato di liberarsi e liberarci da quei monumenti storici della sinistra come Bersani e D'Alema ma il Pd, proprio da questa scissione, ne è uscito indebolito come mai prima d'ora.

GRILLO UN CONCORRENTE TEMIBILE MA BATTIBILE

Il concorrente più temibile è ancora Grillo. Ma se le sue alterazioni dittatoriali e un evidente dilettantismo dei suoi uomini nel gestire il potere ne hanno corroso il credito che, molti italiani stufi e incazzati, gli avevano dato.
Le ultime sparate di Di Maio sul lavoro domenicale e di Di Battista sulla politica estera inoltre hanno fanno chiedere a molti come sia possibile dare il paese in mano, con tutto il rispetto, a simili improvvisati.

Ed allora per un centrodestra moderato si apre l'occasione formidabile di buone possibilità di ritorno al Governo.
Purtroppo però l'area non è ricca di leader.
L'unico che, al momento sembra avere grinta e appeal, è Matteo Salvini.

POSIZIONI PIÙ MODERATE

Se Lei riuscisse a portare l'uomo su posizioni più moderate soprattutto rispetto all'Europa e lo convincesse a perseguire strade più praticabili sul versante economico( ad esempio sulla Flat tax ) potrebbe metterlo in condizioni di avere il consenso da parte di un centrodestra moderato ed imprenditoriale.
Un grande bacino di persone pensanti e produttive, del nord, del centro e del sud, che non vogliono lanciarsi nel vuoto votando i pentastellati e nemmeno intendono ricadere in un centrosinistra carente di risposte sui migranti e troppo accondiscendente verso un'Europa di lacrime e sangue.

Per una volta, gentile Cavalier Berlusconi, faccia voto di umiltà. Si metta intelligentemente da parte e affianchi Salvini che, se ben accompagnato, potrebbe dare soddisfazioni politiche pure a Lei.

Il centrodestra, a differenza del suo Milan, non lo si può vendere a rate ai cinesi.
Questo centrodestra deve essere affascinato con scelte adeguate e forse, quella di un appoggio a Matteo Salvini, potrebbe essere quella vincente.

Articolo Originale

Rispondi