CONDIVIDI

Arrivano da tutte le parti d’Italia e hanno un solo sogno: proseguire il viaggio fino alla finale di Cardiff. Quasi 5mila tifosi bianconeri hanno invaso Barcellona per la sfida più attesa e decisiva, quella di stasera che può regalare la semifinale di Champions alla Juve e porre fine alla lunga era vincente del Barça, ma in attesa di andare al Camp Nou hanno riempito la Rambla, occupato Barceloneta e si sono spinti fino al ritiro della Juve per dare un’ulteriore carica alla squadra di Allegri. Cori, fumogeni, bandiere e un solo urlo: “Noi vogliamo questa vittoria”. Così i sostenitori bianconeri hanno animato una giornata poco primaverile per la Catalogna, nuvole basse e spruzzate di pioggia, ma caldissima per chi ama e vive il calcio.

Copyright ©

LAPRESSE

Copyright ©

La lunga vigilia di Barcellona-Juventus è stata contrassegnata anche dal pranzo ufficiale tra i due club, a base di pesce e andato in scena al ristorante “Caelis” di via Laeitana. C’era il presidente Andrea Agnelli, insieme all’ad Beppe Marotta, a rappresentare i bianconeri. La squadra, invece, è rimasta in albergo tutto il giorno per il risveglio muscolare mattutino, il pranzo e poi la riunione tecnica dove viene confermato il 4-2-3-1 che ha permesso di battere il Barça all’andata per 3-0 con Higuain centravanti sostenuto da Dybala più Mandzukic e Cuadrado sulle fasce,. Il Barcellona, invece, dovrebbe schierarsi con il 4-3-3 con il tridente Messi-Suarez-Neymar e il rientro di Busquets (assente allo Stadium) a centrocampo in mezzo a Rakitic e Iniesta.

LEGGI ANCHE – Anche la cabala spinge la Juve: ogni 7 anni la Champions è di un’italiana (Gianluca Oddenino)

Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.Articolo Originale

Rispondi