CONDIVIDI

(ANSA) – ROMA, 3 APR – "Abbiamo avuto un calo di intensità, forse perché abbiamo sottovalutato l'avversario una volta andati in vantaggio. Ma c'è stata anche un po' di sfortuna. Volevamo vincere davanti ai nostri tifosi, non l'abbiamo fatto e andiamo a casa con la testa bassa. Se il campionato finisse ora sarebbe un fallimento". Non nasconde la delusione Mauro Icardi, dopo la sconfitta casalinga dell'Inter contro la Sampdoria.
"Da quando è arrivato Pioli abbiamo fatto grandi cose e sia lui sia noi meritiamo una classifica differente. Dovevamo fare bene la fase difensiva – spiega l'attaccante argentino – perché la Sampdoria gioca bene in velocità palla a terra: nel primo tempo abbiamo interpretato il match, ma nel secondo abbiamo subito un calo. Forse anche i lunghi viaggi durante la sosta per le nazionali ha inciso, ma comunque dovevamo fare meglio. Ora la Champions è andata, però c'è l'Europa League: da qua alla fine dobbiamo continuare a guardare a noi stessi e cercare di vincere più partite possibile".

Articolo Originale

Rispondi