CONDIVIDI

ESTERI

Esplosioni in metro San Pietroburgo: 10 morti e 50 feriti

Pubblicato il: 03/04/2017 14:30

Due esplosioni si sono verificate nella metropolitana di San Pietroburgo, in Russia. Per ora il bilancio è di 10 morti e 50 feriti, secondo quanto riferito da Russia Today. Tutte le stazioni della metro sono state chiuse. Lo ha riferito alla Tass una fonte del centro regionale del ministero delle Emergenze russo, secondo cui 80 operatori dei soccorsi sono stati inviati sul luogo dell'esplosione, ma il numero potrebbe salire fino a 120.

Dopo le prime notizie che parlano di un'esplosione alle stazioni di Sennaya Ploshchad e Sadovaya, è stata diffusa anche la notizia di una seconda esplosione in un vagone alla stazione del Tekhnologicheskiy Institut.

Almeno una delle esplosioni sarebbe stata provocata da un ordigno esplosivo nascosto in uno dei vagoni. Ci sono notizie contrastanti riguardo al numero delle deflagrazioni: l'agenzia Tass infatti parla di una sola esplosione, nella stazione di Sennaya Ploshchad, mentre l'agenzia Ria Novosti parla di due esplosioni, citandone una anche nella stazione del Tekhnologicheskiy Institut.

Le esplosioni sono avvenute mentre si trova in visita in città il presidente russo Vladimir Putin, che è stato prontamente informato di quanto avvenuto, secondo quanto riferito dai media locali. Il presidente russo stamattina ha partecipato a un forum. Nel pomeriggio aveva in programma un incontro con il presidente bielorusso Aleksandr Lukaaenko. "Stiamo considerando tutte le possibili cause, incluso il terrorismo", ha detto Putin.

Rispondi