CONDIVIDI

A bordo di una Fiat Punto, grigia tre funzionari di polizia giudiziaria dalla sezione della procura di Genova sono andati nella villa di Sant'Ilario, residenza di Beppe Grillo sulle alture del Levante di Genova.

Sono andati a notificare al leader del Movimento 5 Stelle un avviso di garanzia. L'atto fa seguito alla querela per diffamazione di Marika Cassimatis, l'ex candidata sindaco di Genova esautorata dallo stesso Grillo.

Il maresciallo del comando di Nervi, Sergio Carbone, e il colonnello Maurizio Panzironi si sono fermati solo pochi nella villa del leader del Movimento 5 Stelle. Se ne sono andati senza rilasciare dichiarazioni. Nemmeno Grillo, che ha solo fatto capolino sulla porta, ha voluto parlare con i giornalisti presenti davanti a casa sua.

Articolo Originale

Rispondi