CONDIVIDI

La squadra mobile della questura di Brescia ha effettuato un fermo per l'omicidio del ventunenne colombiano, Yaisy Bonilla, accoltellato ieri mattina all'alba all'esterno di una discoteca di Brescia e morto nel pomeriggio. Si tratta di un italiano di 23 anni con piccoli precedenti che ha ammesso di aver sferrato la coltellata mortale. Vittima e aggressore non si conoscevano.

Il litigio sarebbe nato per qualche frase di troppo indirizzata alla fidanzata. Yaisy Bonilla, colombiano di 21 anni, qualche precedente alle spalle, era in Italia da quando di anni ne aveva nove, è stato colpito a pochi passi dall'ingresso del Disco Volante.

ll ragazzo, 21 anni, era stato ferito all'addome sotto gli occhi della fidanzata e le sue condizioni erano subito apparse gravissime ai soccorritori. Dopo l'aggressione è stato subito portato in ospedale e sottoposto a intervento chirurgico, ma non c'è stato niente da fare.

Articolo Originale

Rispondi