CONDIVIDI

(ANSA) – ROMA, 2 APR – "Da Maria Elena Boschi era legittimo attendersi un atteggiamento di maggiore sensibilità rispetto alla questione delle irregolarità emerse in una serie di circoli e riguardanti l'anagrafe degli iscritti e il tesseramento.
Invece l'impressione è che voglia quasi puntare l'indice su chi ha contribuito a far salire a galla queste irregolarità". A dirlo il deputato PD, Andrea Martella, commentando le dichiarazioni dell'esponente dem nel corso di una intervista a Sky tg24. Il coordinatore nazionale della campagna per le primarie di Andrea Orlando aggiunge che "a differenza di quanto afferma Boschi, non stiamo parlando di accuse generiche bensì di casi ben precisi che, in circoli di varie parti del Paese, ci hanno indotto come mozione a non partecipare alle convenzioni. Per noi il rispetto delle regole è un principio irrinunciabile. E sarebbe necessario che da parte di tutto il PD vi fosse eguale rigore, non manifestazioni di fastidio a fronte di ricorsi circostanziati e motivati".

Articolo Originale

Rispondi