CONDIVIDI

ANSA) – MIRANDOLA (MODENA), 2 APR – "Vi ringrazio, ringrazio l'esempio che avete dato a tutta l'umanità, l'esempio di coraggio, di andare avanti, di dignità": così papa Francesco, aggiungendo queste parole 'a braccio' al suo discorso alle popolazioni terremotate dell'Emilia, fatto nella piazza antistante il duomo tuttora inagibile di Mirandola. Dando poi la sua benedizione, il Papa ha aggiunto: "E per favore, vi chiedo di pregare per me", applauditissimo dalle migliaia di fedeli.
oltre a intrattenersi a salutare le migliaia di persone presenti, il pontefice ha abbracciato un gruppo di familiari di alcune delle 28 vittime del terremoto dell'Emilia del maggio 2012. "Molto è stato fatto nell'opera della ricostruzione – ha detto – ma è quanto mai importante un deciso impegno per recuperare anche i centri storici: essi sono i luoghi della memoria storica e sono spazi indispensabili della vita sociale ed ecclesiale. Sono certo che non mancherà la buona volontà affinché sia assicurata la rapida realizzazione di questi necessari lavori".

Articolo Originale

Rispondi