CONDIVIDI

Di Federico Boni domenica 2 aprile 2017

La Bella e la Bestia cede lo scettro del botteghino a Baby Boss della Dreamworks.

Loading…

Strepitoso ma battibile. E’ saltato il 3° weekend in testa al box office americano per La Bella e la Bestia, con altri 47,5 milioni di dollari incassati in 72 ore e un totale a stelle e strisce che ha toccato quota 395 milioni di dollari. Superati anche i 334,191,110 dollari di Alice in Wonderland, per un titolo che ha raggiunto i 876,259,842 dollari incassati in tutto il mondo. Spaventoso. A far suo il primato, però, è stato Baby Boss, nuovo cartoon Dreamworks partito con 49 milioni in 3 giorni di programmazione. Meglio di Dragon Trainer, I Croods, Trolls e Madagascar. Bisognerà ora pesare la tenuta, viste le critiche tutt’altro che eccelse.

Solo 3° al debutto e con appena 19 milioni in cassa Ghost in the Shell. Un buco nell’acqua per la Paramount, con 110 milioni di budget e un mercato estero da stritolare per rientrare degli ingenti costi. Per ora siamo a 59 milioni worldwide. Tra Cina e Giappone, comunque, il film di Rupert Sanders dovrebbe recuperare terreno. Pesantissimo crollo del 64% sugli incassi per i Power Rangers, arrivati ai 65 milioni e ormai certi di non riuscire ad abbattere il muro dei 100 casalinghi. Budget da 100 milioni per la pellicola Lionsgate. A quota 147 troviamo Kong: Skull Island (406 worldwide), seguito dai 212 di Logan (576 in tutto il mondo), dai 157 di Get Out, dai 22 di Life, dai 14 di CHiPs e dai 3.3 dell’esordiente The Zookeeper’s Wife, uscito in appena 541 sale e 3° miglior media per sala della Top10 davanti a Ghost in the Shell.

Weekend a tre il prossimo grazie alle uscite di The Case for Christ, classico titolo di stampo religioso pensato per Pasqua, Going in Style di Zach Braff e I Puffi.

Cineblog.it

Loading…

Articolo Originale

Rispondi