CONDIVIDI

Un barista è stato ucciso a colpi di pistola durante un tentativo di rapina nel suo locale nella frazione Riccardina di Budrio, in provincia di Bologna. L'esercente avrebbe reagito alla richiesta di denaro di un malvivente che aveva fatto irruzione nel locale armi in pugno.

Il killer è poi fuggito a piedi ed è scattata una caccia all'uomo nella zona, che vede coinvolte tutte le forze dell'ordine. Aveva il volto coperto, era vestito con qualcosa di simile ad una tuta mimetica, ed era armato di fucile e pistola.

La vittima, Davide Fabbri, 45 anni, ha provato a difendersi ed è riuscito a sfilare il fucile al killer, quando sono partiti diversi colpi probabilmente dalla pistola. Anche due clienti sono rimasti leggermente feriti, non è chiaro se colpiti da proiettili di rimbalzo o perché coinvolti nella colluttazione.

La scena si è svolta nel retrobottega, mentre nel locale c'era la moglie della vittima; anche contro di lei l'uomo ha puntato il fucile, prima di fuggire.

Il sindaco Pierini ha scritto su Facebook: "E' un fatto di efferatezza e una gravità inaudite per Budrio e per qualsiasi altro territorio". Nello stesso post, il sindaco, condannando l'episodio ed esprimendo solidarietà ai parenti della vittima, ha annunciato che "la manifestazione prevista per oggi, insieme agli amministratori e sindaci della Città Metropolitana di Bologna, è stata annullata".

Articolo Originale

Rispondi