CONDIVIDI

ROMA «Una tendenza protezionista senza precedenti minaccia le regole del commercio internazionale». Non sfumano i toni, gli imprenditori dei Paesi del G7, nel segnalare ai governi la propria preoccupazione per quanto sta avvenendo. La riunione delle associazioni che rappresentano le imprese si è svolta a Roma e guarda naturalmente al 26-27 maggio, quando a Taormina si riuniranno i capi di Stato e di governo sotto la presidenza italiana. Ad ascoltare le ragioni del mondo degli affari ieri mattina a Viale dell'Astronomia…

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:

  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet

SCOPRI LA PROMOSe sei già un cliente accedi con le tue credenziali:Articolo Originale

Rispondi